Con l’anno nuovo, approfittando del tempo libero che il lungo periodo di feste ci ha concesso, torno finalmente a scrivere sul blog. Mi auguro mi scuseranno i lettori se tra lavoro, impegni istituzionali e familiari, ultimamente sono riuscito a farlo poco. La maggiore assiduità con la quale aggiornerò (e, di conseguenza, vi aggiornerò!) su queste pagine, sarà il mio primo buon proposito per il 2015.

Fatta questa premessa, proviamo a fare un riassunto delle puntate precedenti. Dove eravamo rimasti? Ah, si, all’annuncio della nascita del Coordinamento delle liste civiche di maggioranza, di cui sono orgogliosamente un componente. Un’esperienza che mi entusiasma sempre di più per la forza e la coesione che stiamo dimostrando di avere sui fatti e sulle idee. E’ stata l’occasione, lo confesso, per conoscere meglio alcuni compagni ( ops… amici!) di viaggio, con i quali non avevo avuto modo, negli anni, di approfondire l’amicizia. E’ stata l’occasione per fissare alcune questioni che riteniamo fondamentali per la nostra città e per le quali da anni si incontrano ostacoli burocratici – talvolta umani – che devono essere rimossi al più presto. Insomma, abbiamo buoni propositi nell’esclusivo interesse della città che ha il diritto di essere ben amministrata. Parallelamente abbiamo dato, già in sede di approvazione dell’ultimo bilancio di previsione – strumento programmatico per eccellenza – l’indirizzo alla Giunta comunale affinché il bilancio di previsione dell’anno 2015 venga approvato entro e non oltre la prima scadenza prevista per legge, vale a dire entro il 28/02/2015, onde poter approvare uno strumento che abbia tutta l’efficacia di uno strumento di previsione e non il sapore di un consuntivo ( come avvenuto nel 2014, a causa dei ritardi del legislatore nazionale).

Coordinamento liste civiche Melito

brindisi di fine anno del Coordinamento Liste civiche Melito

Nel frattempo, l’Amministrazione ha cominciato a sfornare risultati lusinghieri: raccolta differenziata che ha superato il 50%, riduzione del 30% della tariffa Tari (e per questo dobbiamo ringraziare parimenti l’attuale assessore Marina Mastropasqua ed il suo predecessore Gennaro Boggia che, caparbiamente, nel 2011 volle bandire la gara europea per il ciclo integrato dei rifiuti con un serio progetto di raccolta differenziata, porta a porta, su tutto il territorio), è stato appena inaugurato il nuovo campo sportivo – che rappresenta la riconsegna alla città di uno spazio necessario in cui i cittadini potranno dar sfogo alle loro passioni sportive, non solo calcistiche. E’ stata aggiudicata la gara per la riqualificazione della piscina comunale – e per vederla realizzata dobbiamo impegnarci affinché non decorrino altri 11 anni come nel caso del campo sportivo! – e, ultimo ma non certamente per ordine di importanza, finalmente si è avviato l’iter che dovrà condurre all’adozione di un nuovo PUC.

Insomma, i presupposti per un proficuo 2015 per la nostra Melito ci sono, ma dobbiamo impegnarci di più su alcune questioni di cui la città avverte un impellente bisogno: traffico e disordini vari, in primis.
Questioni spinose, che non possono essere affrontate con soluzioni tampone o troppo mediatrici. Bisogna assumere iniziative forti – anche impopolari, se necessario – in grado di rimuovere completamente gli ostacoli che finora ci hanno impedito di vivere in una città meno caotica e più ordinata.
Per sintetizzare, mi aspetto dalla nostra Amministrazione comunale un 2015 all’insegna dei seguenti, improcrastinabili, interventi:
– Passaggio alla fase esecutiva del regolamento di occupazione suolo pubblico per liberare finalmente i marciapiedi e restituirli ai cittadini;
Avvio della sosta a pagamento per fluidificare il traffico;
Partenza dei lavori alla piscina comunale;
Affidamento in gestione del nuovo stadio comunale;
Approvazione del bilancio di previsione 2015 entro il 28 febbraio 2014, così come da ordine del giorno approvato dal consiglio comunale, su proposta del Coordinamento liste civiche, il 30 settembre scorso.

Con questi auspici, sui quali come sempre, nel nostro ruolo di consiglieri, vigileremo e pungoleremo l’Amministrazione, vi auguro un buon 2015, nella speranza che possa essere, per noi tutti melitesi, migliore dell’anno precedente…

ALTRI ARTICOLI CHE POSSONO INTERESSARTI...