Bere un caffè al bar in piazza leggendo le principali notizie sulle testate online? Studiare in biblioteca approfondendo temi e ricerche sul web con il proprio portatile? Da oggi, a Melito, si può. E’ stata inaugurata, infatti, la Wi. Fi. Zone gratuita, fruibile nella centralissima Piazza Santo Stefano, nei locali del Centro sociale Anziani e in Biblioteca comunale.
“Molti la ritenevano un’eresia e invece ci siamo riusciti. Finalmente una boccata di cambiamento e novità”. Così in un post su facebook l’assessore all’Innovazione tecnologica Stefano Capozzi annuncia in anteprima l’avvio del primo step del progetto “Una città senza fili”.
Un importante passo per rendere la cittadina melitese più moderna, aperta e dinamica. Una piccola rivoluzione del modo di intendere e vivere la città, recepita con forte entusiasmo da tutto il gruppo politico Melito Adesso – di cui è espressione il giovane Capozzi – che dell’informatizzazione e rivitalizzazione del territorio aveva fatto un cavallo di battaglia già in campagna elettorale.

Caiazza e Capozzi

Il capogruppo Lello Caiazza ed il neo assessore alle Attività produttive Stefano Capozzi.

 

“Altro che 1.000 giorni – ironizza il renziano della prima ora Lello Caiazza, capogruppo della civica Melito Adesso – il nostro assessore è riuscito a concretizzare un punto fondamentale del nostro programma politico in poco più di 100 giorni. Una promessa mantenuta, a dispetto delle sempre più esigue risorse a disposizione degli Enti locali, alla quale ne seguiranno certamente delle altre”.

Gli fa da eco Stefano Pellecchia, portavoce della lista di ispirazione renziana Melito Adesso. “Si tratta di un primo traguardo. Adesso occorre lavorare di buona lena per raggiungere gli altri e sono sicuro che con Capozzi in Giunta e Caiazza e Giuseppe Chiantese in consiglio, tutti giovani, affiatati e motivati, i risultati non tarderanno ad arrivare”.

ALTRI ARTICOLI CHE POSSONO INTERESSARTI...